INFORMAZIONI

Chi siamo?

logo-avolablogSe è questo che ti stai chiedendo la risposta è semplice, Avolablog è un Blog di citizen journalism che dal 2007 racconta la città informando dal basso. Avolablog è il primo esempio, ad Avola, di democrazia partecipativa. Una soluzione complementare ed alternativa ai media classici – televisione, radio e carta stampata – che vede come protagonista il cittadino. Avolablog è il primo blog ad Avola online dal 30 giugno 2007.

Perchè leggo tante critiche e pochi elogi?

Il motivo è presto spiegato. Non siamo i portavoci dell’amministrazione, per cui è bene ricordare che: «Avolablog si configura come contenitore di informazioni ed opinioni su quanto di più o meno importante concerne lo sviluppo e la vita della nostra città. Vuole essere occhio attento e finestra aperta sulla politica, l’amministrazione, il sociale, l’economica, l’ambiente e la culturale di Avola; vuole essere portavoce delle esigenze, delle carenze, ma anche delle migliorie e delle iniziative, che riguardano il nostro paese; vuole esser voce per chi vuole urlare la propria opinione, dizionario per chi vuole conoscere, guida per chi vuole muoversi in questo bellissimo territorio» – (30 giugno 2007).

Avolablog è un blog di nome e di fatto

Avolablog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Chi scrive gli articoli?

La pubblicazione è libera e a tutti è permesso di dire la propria per il bene della città. Ogni singolo post è firmato dall’autore con nome e cognome, quest’ultimo si assume la totale responsabilità dei contenuti. I post non firmati sono riconducibili alla redazione.

Hai rilevato contenuti offensivi?

Qualora, tuttavia, il contenuto di qualche post o qualche commento risultasse offensivo, invece di procedere a querelarci, invitiamo i diretti interessati a scriverci via email, provvederemo nel più breve tempo possibile a rimuovere il contenuto.

Vuoi contattarci?

Scrivi una email alla redazione, l’indirizzo è questo: redazione@avolablog.it

Vuoi diventare un nostro reporter?

Leggi qui, diventa protagonista dell’informazione.

Come posso seguire Avolablog?

Per ricevere gli aggiornamenti di Avolablog puoi sottoscrivere il Feed RSS al tuo lettore feed, puoi scegliere di ricevere gli articoli direttamente nella tua casella di posta iscrivendoti alla nostra Mailing List.

Se sei social, puoi trovarci su Facebook, su Twitter, su Youtube, e ora anche su Telegram.

Ok, ma quando e come è nato?

tanto-tempo-fa

Per rispondere a questa domanda è doveroso fare un passo indietro nel tempo e riportare per intero la prima descrizione di Avolablog formulata il 30 giugno 2007, giorno in cui tutto ha avuto inizio.

«Avolablog nasce dall’idea di un gruppo di persone, accomunate da un forte legame con il loro paese e da ideali democratici di orientamento politico di centro-sinistra, che all’indomani dell’esperienza delle elezioni amministrative hanno deciso di non voler metter da parte il loro impegno ed il loro interesse per ciò che accade e concerne la crescita, lo sviluppo e la storia della città; hanno compreso che Avola va costruita e migliorata, attraverso l’interazione continua tra i cittadini, l’informazione degli stessi e lo scambio di opinioni.

Per questo Avolablog si configura come contenitore di informazioni ed opinioni su quanto di più o meno importante concerne lo sviluppo e la vita della nostra città. Vuole essere occhio attento e finestra aperta sulla politica, l’amministrazione, il sociale, l’economica, l’ambiente e la culturale di Avola; vuole essere portavoce delle esigenze, delle carenze, ma anche delle migliorie e delle iniziative, che riguardano il nostro paese; vuole esser voce per chi vuole urlare la propria opinione, dizionario per chi vuole conoscere, guida per chi vuole muoversi in questo bellissimo territorio.

Con l’auspicio di fornire, a partire da oggi, un contributo oggettivo al dialogo tra i cittadini di Avola, di essere uno specchio della realtà globale della città e un cannocchiale per poter guardare quanto si cela ai nostri occhi, invitiamo tutti ad intervenire su tale spazio per esprimere le proprie idee e le proprie opinioni, fornire contributi alla conoscenza e allo scambio di informazioni, riempire al meglio questo libero contenitore».

La politica è una faccenda troppo seria per essere lasciata ai politici. Charles De Gaulle.

Copyright

Il blog lavora grazie alla piattaforma open source WordPress. I contenuti sono protetti dalla licenza Creative Commons 2.5.