SIGNOR SINDACO, MA CHE CADUTA DI STILE! SUL PRG SOLO VENDITORI DI FUMO

di Giuseppe Paternò

Mi ero promesso di ritornare a parlare di PRG dopo la campagna elettorale, ma dopo il comizio di ieri sera mi sono reso conto che il Sindaco non ha capito niente di questo PRG e che è manovrato da chi gli suggerisce anche le parole da dire durante il comizio. Il Sindaco dovrebbe essere sempre sopra le parti e cercare di capire perché quei pochissimi tecnici non sottomessi avanzano critiche al PRG senza avere interesse sul territorio.

Pensiamo al PRG: Chi è l’imbroglione? O c’è invece uno o più venditori di fumo?

Signor Sindaco, qualcuno le ha detto che in tutte le zone “B” chi vuole demolire e ricostruire la propria casa, non potrà immettere nella pubblica via l’acqua piovana e che quindi sarà costretto a costruirsi sotto l’abitazione enormi vasche di accumulo con relativo impianto di riutilizzo e che questo sistema, compreso la manutenzione costerà nel tempo quanto mezza casa? (art. 36 e art. 37 punto 4 delle norme tecniche), non crede che ciò bloccherà gli interventi di demolizione, ricostruzione e nuova edificazione con il progressivo abbandono delle zone “B”? C’è la legge che ci obbliga? Bene, dov’è la politica?

Signor Sindaco, qualcuno Le ha spiegato come funzioneranno le aree di perequazione? Lo ha capito bene il meccanismo della cessione gratuita delle aree prima della edificazione e che cosa succederà se per un motivo qualsiasi non si realizzeranno le costruzioni? Ha previsto quanti contenziosi nasceranno per la riappropriazione delle aree?

Signor Sindaco, qualcuno Le ha spiegato che nelle aree di perequazione si insedieranno anche altre volumetrie per interventi di mitigazione? Mi sa dire lei o chi per lei come sarà fatta la progettazione del comparto e come saranno divise le volumetrie e chi deciderà chi dovrà posizionarsi “o suliscenti” oppure “o mancuso” e a quale piano? Dobbiamo per forza vendere le aree a qualche impresa? E ad Avola ci sono imprese che possono affrontare queste situazioni?

Signor Sindaco, visto che lei o chi per lei ha rassicurato i 157 proprietari dei lotti di fronte la pretura che tutti potranno farsi la villetta, mi sa dire come farà ad accontentarli tutti quando per i 157 proprietari sono previsti 138 insediati, cioè meno di uno a famiglia? E’ stato informato che in quella stessa area saranno insediati altri 70 persone per interventi di mitigazione; mi sa dire lei come si metteranno d’accordo queste persone in considerazione che è prevista anche una bella volumetria commerciale? Lei pensa veramente che i proprietari cederanno gratuitamente le aree per avere qualche metro quadrato di costruzione e in quale palazzina e a che piano? Lei conosce qualcuno in grado di fare un progetto che li accontenti tutti?

Signor Sindaco, è stato informato che già l’Ufficio trova notevoli difficoltà ad interpretare le norme tecniche ed il regolamento edilizio e che già si sta pensando di apportare le necessarie modifiche?

Signor Sindaco, mi scusi ma lei lo ha visto il PRG e ha letto le norme tecniche ed il regolamento edilizio? non le sembra di leggere un racconto invece di norme e regolamenti?

Potrei continuare per moltissime pagine ancora analizzando ogni zona ed ogni norma, ma per ora mi fermo qui per non stancare chi legge, ma da queste brevi considerazioni, mi dica Lei signor Sindaco: chi è l’imbroglione? O c’è invece uno o più venditori di fumo?

Se vuole signor Sindaco, ci possiamo confrontare con le carte sopra un tavolo e le farò capire che non siamo né imbecilli né ignoranti e neanche in malafede, perché signor Sindaco sappiamo leggere le carte, conosciamo il territorio ed i proprietari.

Arch. Paternò Giuseppe
presso lungomare di Avola

Commenti da Facebook

commenti