ONE BILLION RISING – NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

di Nino Campisi

flash-mob-contro-violenza-donne

“One Billion Rising”: un miliardo di donne si movimentano per dire no alla violenza sulle donne. L’evento, calendarizzato per il giorno di S.Valentino, ha coinvolto donne da tutte le parti del pianeta. E Avola non poteva mancare.

Le donne dell’Associazione “Doride” hanno organizzato un flash mob in piazza Umberto I° per danzare sulle note di “Break the chain” (spezziamo la catena). Promotrice dell’evento, le studentesse dell’Istituto Mjorana capitanate dalla professoressa Maria Grazia Caruso, ex consigliere comunale, e attuale socia della “Doride”.

L’Associazione Doride – ci racconta la Prof.ssa Caruso – si è formata per sostenere le donne vittime di violenza. Siamo tutte professioniste, il nostro Presidente è l’Avv. Tea Romano (nella foto a destra). Abbiamo un numero telefonico 0931 49 27 52 disponibile h24 per aiutare tutte le donne in difficoltà.

mgcaruso-flashmob

Oltre ad avere un profilo facebook,- continua la prof.ssa Caruso – esiste anche un sito web provinciale reteantiviolenza.siracusa.it. L’Associazione ha sposato la mia proposta di partecipare insieme alle studentesse e per questo abbiamo organizzato questo incontro in piazza, purtroppo sotto la pioggia.

Ad ogni modo, la città di Avola ha fatto la sua parte. Il messaggio lanciato nel giorno di San Valentino per urlare al mondo che noi donne crediamo nell’amore sano, non in quello malato, e per dire no alla violenza sulle donne.

Oggi è stata costituita un’assemblea d’Istituto dove tutti gli studenti hanno dimostrato interesse e sensibilità al fenomeno che affligge migliaia di donne nel mondo.

Foto e riprese video di Cinzia Bianca sono disponibili sul nostro repository flickr.

@antcampisi

Commenti da Facebook

commenti